Autolevel

Informazioni tecniche:

Massetto autolivellante a base di CAS (Cementialphasolfati) per solo interni

Descrizione del prodotto:

COMPOSIZIONE

AUTOLEVEL è una malta secca composta da anidride ad elevata resistenza meccanica, inerti calcarei ed additivi chimici specifici che ne migliorano le caratteristiche di lavorabilità e prestazionali.

PREPARAZIONE DEL FONDO

Il supporto deve risultare privo di polvere e cere disarmanti o altri tipi di imbrattamenti che potrebbero comprometterne l’adesione. In presenza di supporti deteriorati , sarà necessario procedere ad un consolidamento meccanico. Se in presenza di fori o crepe procedere alla sigillatura , i supporti cementizi devono precedentemente trattati con MAGIX PRIMER, diluito secondo le corrette indicazioni riportate su scheda tecnica. Se in presenza di solai a contatto con il suolo prevedere una corretta impermeabilizzazione onde evitare fenomeni di risalita.
-Per massetti di carico:
procedere con la stesura di un freno a vapore , sovrapponendo le giunzioni di 10-15 cm, lungo le pareti sormontando sino all’altezza della bandella perimetrale. Predisporre, lungo le pareti perimetrali, un materiale comprimibile dello spessore di 1 cm, sigillando ogni guarnizione. E’ d’obbligo posizionare una rete elettrosaldata all’interno del massetto nel mezzo dello spessore.
-Per massetti galleggianti:
inglobare le tubazioni idrauliche ed elettriche presenti su solaio in un massetto alleggerito tipo MAGIX THERMOMASSETTO e LIGHT CONCRETE sino a raggiungere una superficie perfettamente planare ,utilizzare un adeguato isolante acustico d’applicare secondo la normativa UNI 11516 “Indicazioni di posa di isolanti acustici su pavimentazione galleggiante “, se necessario utilizzare un freno al vapore sovrapponendo le giunzioni di 10-15 cm, lungo le pareti sormontando sino all’ altezza della bandella perimetrale. Predisporre, lungo le pareti perimetrali, un materiale comprimibile dello spessore di 1 cm, sigillando ogni guarnizione. E’ obbligatorio posizionare una rete elettrosaldata all’interno del massetto nel mezzo dello spessore.
– Per massetti a pavimento radiante:
Controllare la tenuta di tutti i pannelli, posati adiacenti tra loro e sigillati onde evitare ponti termici. E’ obbligatorio posizionare una rete elettrosaldata all’interno del massetto nel mezzo dello spessore. Consultare la normativa UNI EN 1264-4:2009” Riscaldamento a pavimento Sistemi e componenti- installazione” per la prova di tenuta dell’impianto prima della posa del massetto ed il ciclo termico a seguito della posa dello stesso.
– Accorgimenti per una ottimale posa:
In fase di preparazione dell’ambiente di lavoro è importante che tutto il perimetro del getto sia pulito e libero da residui di malta da massetto e intonaco tale da ridurre lo spessore del massetto in quei punti, inoltre la bandella perimetrale deve essere perfettamente aderita allo strato parete-pavimento /parete-parete formando angoli retti di 90° senza lasciare vuoti, che andrebbero a creare sacche d’ aria indebolendo il massetto agli angoli. E’ obbligatorio nei periodi estivi valutare le temperature prima del getto assumendosi ogni responsabilità dai rischi che potrebbero insorgere, inoltre in periodi estivi utilizzare esclusivamente teli oscuranti per ridurre bruciature del massetto nelle prime ore per irraggiamento. Utilizzare esclusivamente reti elettrosaldate con piedini di rialzo di 15 mm per attenuare le tensioni interne del massetto, in periodi estivi utilizzare obbligatoriamente teli oscuranti davanti alle finestre.

APPLICAZIONE

Per applicazione del prodotto sfuso AUTOLEVEL viene impastato mediante mescolatore orizzontale collegato direttamente al silos Procedere alla messa in opera solo dopo corretta regolazione del dosaggio d’acqua tramite prova di consistenza con cono. Per l’utilizzo in sacchi procedere con l’utilizzo di macchina intonacatrice opportunamente modificata o allestimento Duo-mix sempre procedendo con test di consistenza con cono. In entrambi i casi il prodotto và distribuito iniziando dalle zone a maggior spessore avendo cura di livellare il prodotto con barra livellatrice in due passate, la prima al momento del getto la seconda di rifinitura eseguendo la lavorazione di battitura in maniera incrociata.
Tali fasi di lavorazione devono avvenire rispettando i tempi di lavorazione del prodotto. Prima della posa del rivestimento; carteggiare il massetto in modo lieve al fine di ottenere una superficie perfettamente planare a seguire utilizzare il nostro MAGIX PRIMER nella corretta diluizione secondo scheda tecnica. Per la posa di rivestimenti procedere con i nostri adesivi BINDFLEX o BINDFLEX PLUS in base alla tipologia o formato del rivestimento previsto. Tuttavia prima della posa di ogni tipo di rivestimento controllare il contenuto d’umidità del prodotto per mezzo di misurazioni con igrometro a carburo. Prevedere giunti di dilatazione ogni 50-60 mq di superficie, con una lunghezza massima non superiore a 8 mt per ambiente.

IMPIEGO

AUTOLEVEL è un massetto fluido premiscelato per soli interni di ultima generazione che trova impiego nella realizzazione di massetti compositi e/o galleggianti, particolarmente indicato per la realizzazione di pavimenti radianti.

FORNITURA

  • Sfuso in silo
  • Sacchi da kg 25 su pallets.

CONSERVAZIONE

Il materiale, se conservato su pallets in locali asciutti, conserva le proprie caratteristiche per circa 10 settimane dalla data di produzione.

QUALITA’

AUTOLEVEL è sottoposto ad un continuo e accurato controllo, presso i nostri laboratori, secondo le più recenti direttive e procedure descritte dalla norma europea EN 13813. Le materie prime
impiegate sono rigorosamente e costantemente controllate per assicurarne un elevato standard qualitativo.

Recensioni

Recensisci per primo “Autolevel”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche:

Compila il form e richiedi maggiori informazioni sui nostri prodotti!

5 + 2 =

VOCI CAPITOLATO